Tipologie di procedimento

pubblicazioni di matrimonio

Responsabile sostitutivo: Petrucciani Angelo

Descrizione

Per potere celebrare un matrimonio, sia civile che religioso, occorre procedere alla pubblicazione di matrimonio, ossia il procedimento con il quale l’Ufficiale di Stato Civile accerta l’insussistenza di impedimenti alla celebrazione del matrimonio, pubblicizzando, con l’affissione all’albo pretorio, l’intenzione degli sposi.

ISTRUTTORIA
La richiesta della pubblicazione deve essere effettuata, anche nel caso di matrimonio religioso, da entrambi gli sposi, che devono presentarsi personalmente all’Ufficio di Stato Civile del Comune in cui uno dei due ha la residenza. In tale sede verranno rese le dichiarazioni e firmato l’apposito "processo verbale". Non è richiesta la presenza di testimoni. Qualora gli sposi intendano contrarre matrimonio religioso, devono essere muniti della richiesta del Parroco.
Una volta completata l’acquisizione della documentazione necessaria, l’Ufficiale di Stato Civile provvede all’esposizione delle pubblicazioni all’Albo Pretorio e a richiederla al Comune di residenza dell'altro sposo, se non è residente a Carrara.
Le pubblicazioni devono rimanere affisse all’Albo Pretorio per almeno 8 giorni.
Il matrimonio deve essere celebrato entro i 6 mesi (180 giorni) successivi alla pubblicazione in qualsiasi comune italiano.
Nel caso di matrimonio religioso, i futuri sposi, trascorsi i termini di legge, ritireranno il nulla osta alla celebrazione, per la consegna al Parroco o al Ministro di Culto.
Nel caso di matrimonio civile da celebrarsi in comune diverso da quello di residenza degli sposi, dovrà essere richiesta apposita delega.

REQUISITI
- essere celibe/nubile, divorziato/a, vedovo/a;
- maggiore età o, in caso contrario, occorre ottenere dal Tribunale dei Minorenni il decreto di ammissione al matrimonio (per ottenerlo è indispensabile aver compiuto il sedicesimo anno di età).

DOCUMENTI DA PRESENTARE
- nel caso di matrimonio civile: la documentazione viene acquisita d’ufficio dopo la richiesta di pubblicazione;
- nel caso di matrimonio religioso: richiesta di pubblicazione da parte del parroco o del ministro di culto;
- nel caso di straniero che vuole sposarsi in Italia: nullaosta rilasciato dall’ Autorità competente del Paese di origine, in cui si attesta che non esistono impedimenti al matrimonio, secondo le leggi del proprio Stato e deve indicare i seguenti dati:
nome, cognome, data e luogo di nascita, residenza, cittadinanza, paternità/maternità e stato libero.
Se viene rilasciato dall’Autorità competente del proprio Paese deve essere tradotto e legalizzato dall’ Autorità Diplomatica Italiana all’estero.
Le generalità riportate sul nulla-osta devono corrispondere a quelle indicate sul passaporto.
Se entrambi i futuri sposi sono cittadini stranieri e non conoscono la lingua italiana, devono essere assistiti da un interprete .

 

 

 - Rilevazione Costumer Satisfaction Servizi Demografici

Chi contattare

Termine di conclusione

Conclusione tramite silenzio assenso: no
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: si
immediata

Costi per l'utenza

L’atto di pubblicazione è soggetto al pagamento dell’imposta di bollo pari a € 16,00, nel caso che i futuri sposi siano residenti entrambi a Carrara, oppure 2 marche da bollo da € 16,00 nel caso in cui uno dei due sia residente in altro Comune.

Riferimenti normativi

Servizio online

Tempi previsti per attivazione servizio online: nessuno
Facebook Twitter Linkedin
Recapiti e contatti
Piazza 2 Giugno, 1 - 54033 Carrara (MS)
PEC comune.carrara@postecert.it
Centralino 0585 6411
P. IVA 00079450458
Linee guida di design per i servizi web della PA

© Comune di Carrara - piazza 2 Giugno, 1, 54033 Carrara - Tel. 0585 6411 - Fax 0585 641381 - C.F. e P.iva 00079450458